Saltare al contenuto
Menu
Paint By Numbers Blog-Kandinsky, one of the fathers of abstract painting-Canvas by Numbers

Kandinsky, uno dei padri della pittura astratta

Tra i più profani della pittura, il nome Wassily Kandinsky potrebbe non essere così noto come quello di Vincent Van Gogh . Tuttavia, anche se sei uno di loro, avrai sicuramente sentito parlare di pittura astratta , una forma d'arte in cui sulla tela viene rappresentata una realtà ben distinta dal mondo naturale.

Per molti anni Wassily Kandinsky è stato erroneamente considerato il padre dell'arte astratta , movimento che fa parte dei movimenti artistici d'avanguardia . Tuttavia, questo errore non sminuisce il merito di questo artista russo, che divenne cittadino tedesco e francese e rinunciò a un futuro nell'insegnamento per dedicarsi alla sua vera passione: la pittura.

Wassily Kandinsky: Russia, Germania e Francia

Kandinsky nacque in una famiglia dell'alta borghesia russa e la sua infanzia e giovinezza furono divise tra Mosca e Odessa.

Sebbene sia ormai riconosciuto come uno dei massimi esponenti dell'arte astratta, nel 1886 iniziò a studiare diritto ed economia all'Università di Mosca, un ambito che non aveva nulla a che fare con la pittura.

Tuttavia, nel 1896, la sua naturale inclinazione verso l'arte lo portò a rinunciare all'incarico di insegnante presso l'Università di Tartu (Estonia) per concentrarsi sulla pittura. Questa decisione fu fortemente influenzata da una mostra che ebbe luogo in quel periodo a Mosca, dove poté testimoniare, tra gli altri, le opere impressioniste di Claude Monet.

Dopo aver rassegnato le dimissioni dall'incarico di insegnante, Kandinsky si trasferì a Monaco con l'intenzione di entrare all'Accademia d'arte. All'inizio non ci riuscì, quindi per un po' fu autodidatta finché fu ammesso nel 1900.

Nel 1911, già pittore chiaramente astratto (perdonatemi l'ossimoro), fondò con Franz Marc il Cavaliere Azzurro (Der Blaue Reiter), un gruppo di pittori espressionisti tedeschi che organizzò diverse mostre a Monaco e Berlino. Sfortunatamente, lo scoppio della prima guerra mondiale nel 1914 sciolse il gruppo poiché molti dei suoi membri morirono in prima linea durante il conflitto.

Kandinsky, che ebbe più fortuna dei suoi compagni, ritornò a Mosca allo scoppio della guerra, anche se le sue idee artistiche, poco in sintonia con il materialismo argomentativo sovietico, lo riportarono in Germania nel 1922 , a Weimar, dove si dedicò all'insegnamento presso la Scuola Bauhaus fino al 1933.

Infine, l'ascesa del nazionalsocialismo e la pressione della censura costrinsero Kandinsky a lasciare la Germania per stabilirsi alla periferia di Parigi (Neuilly-sur-Seine), dove sarebbe poi morto nel 1944.

L'arte astratta e Vasily Kandinsky

Fin dall'inizio della sua carriera artistica, Kandinsky sentì un'attrazione speciale per il colore. I suoi primi lavori mostrano tratti impressionisti e fauvisti, ma attraverso una costante sperimentazione, abbracciò pienamente l'astrazione nel 1910.

Lo stesso Kandinsky riconosceva che la natura è intrinsecamente imbattibile, quindi non vale la pena crearne una rozza imitazione. Secondo la sua teoria artistica, la pittura dovrebbe concentrarsi sull'espressione di emozioni e idee attraverso la ricchezza cromatica e la semplificazione delle forme, dove l'oggetto è qualcosa di secondario e persino superfluo nell'opera d'arte.

Oltre al colore, nelle sue opere astratte erano molto importanti gli elementi decorativi slavi e le forme geometriche, in particolare gli angoli, le linee rette, i semicerchi e i cerchi.

Come accennato all'inizio di questo post, è stato a lungo considerato il padre dell'arte astratta grazie alla pubblicazione nel 1911 del libro "Concerning the Spiritual in Art", dove ha fondato la teoria del movimento astratto e definì una nuova forma d'arte.

Tuttavia, è stato dimostrato che altri artisti hanno creato opere astratte verso la fine del XIX secolo, come la pittrice svedese Hilma af Klint, che dipinse quadri astratti cinque anni prima della pubblicazione del libro di Kandinsky. Il motivo per cui queste opere non furono scoperte prima è che l'artista non partecipò mai a mostre e nel suo testamento espresse il desiderio che i suoi dipinti non fossero esposti al pubblico almeno vent'anni dopo la sua morte (1944).

In ogni caso, il pensiero del pittore russo-tedesco-francese segnò una svolta nella storia dell'arte e gettò le basi artistiche che avrebbero ispirato altri pittori famosi come Dalí, Miró e Pollock.

Dipinti famosi di Wassily Kandinsky

Case a Murnau (1909)

Sebbene quest'opera d'arte risalga al periodo in cui Kandinsky cominciava ad abbracciare pienamente l'astrazione, fa parte dei suoi dipinti espressionisti . L' intensità del colore , tratto distintivo del pittore, è riscontrabile nei toni del giallo e del blu del dipinto, e la distorsione delle linee riflette il distacco dalla realtà.

Houses at Murnau from abstract painter Wassily Kandinsky

 

Dipingendo con la Troika (1911)

Le pennellate di questo dipinto espressionista danno anche un senso di movimento alla composizione. Da sinistra a destra, possiamo osservare diverse forme umane: un cavaliere su un carro trainato da cavalli (la troika) e un gruppo di soldati davanti a quella che sembra essere una collina piena di lapidi.

Cosa intendeva rappresentare Kandinskij con questo dipinto? Forse la presenza incombente della Prima Guerra Mondiale, conseguenza delle tensioni tra le potenze europee.

Painting with Troika from Kandinsky

 

Composizione IV (1911)

Composizione IV, uno dei dipinti più famosi della storia dell'arte , è un dipinto che si trova a metà tra l'espressionismo e l'arte astratta , e possiede la qualità sinestetica cara a Kandinsky: la connessione tra musica e pittura attraverso l'associazione di suoni con colori e stati d'animo . Cosa ti suggerisce questa famosa opera d'arte?

Composition IV from Wassily Kandinsky

 

Come dipingere un dipinto di Kandinsky?

A questo punto, parlando di Kandinsky e dell'arte astratta, ti proponiamo di liberarti dall'idea di non saper dipingere un quadro.

Forse l'hai già provato ma semplicemente ti mancava il metodo giusto. Per “metodo” si intende una guida o una tecnica che permette di riprodurre fedelmente una delle opere del pittore russo. Il tutto per la soddisfazione di realizzare di averlo dipinto davvero con le tue mani, oltre a goderti un'attività rilassante (e più conveniente di un weekend fuori porta).

Questo metodo è il sistema paint-by-numbers offerto da Canvas by Numbers , una tecnica che prevede di dividere la tela in aree numerate e applicare a ciascuna il colore corrispondente. In questo modo, puoi dipingere l'opera d'arte anche se non hai esperienza con i pennelli.

Cosa riceverai per dipingere a casa?

Con il tuo ordine riceverai tutto il necessario per realizzare un'opera d'arte:

  • Una tela numerata e bianca con il dipinto di Kandinsky che hai scelto di dipingere.
  • Una fotografia dell'opera d'arte finita come guida.
  • Un set di colori acrilici innocui.
  • Pennelli di varie dimensioni.
  • Istruzioni per dipingere l'opera d'arte seguendo le aree numerate sulla tela.

In sostanza, tutto ciò di cui hai bisogno per contribuire è la volontà di esplorare il tuo lato artistico, goderti il ​​processo e mostrare con orgoglio il risultato finale.

Scegli qui il dipinto di Kandinsky che vorresti dipingere e cominciamo!

Paint By Numbers Blog-Vanguardism in painting: definition, authors, and artworks-Canvas by Numbers
Paint By Numbers Blog-Tips for acrylic painting-Canvas by Numbers