Paint by Numbers Blog-The Healing Power of Art-Canvas by Numbers

Il potere curativo dell'arte

Il titolo di un recente film documentario, I Remember Better When I Paint , riassume i risultati di un crescente corpo di ricerca sugli effetti cognitivi del fare arte. Il film dimostra come il disegno e la pittura abbiano stimolato i ricordi nelle persone con demenza e permesso loro di riconnettersi con il mondo. Le persone con demenza non sono gli unici beneficiari. Gli studi hanno dimostrato che esprimersi attraverso l'arte può aiutare anche le persone con depressione, ansia o cancro. E farlo è stato collegato al miglioramento della memoria, del ragionamento e della resilienza nelle persone anziane sane.

Gli effetti benefici della creazione non dipendono dall'abilità o dai talenti di una persona. "È il processo, non il prodotto", afferma Megan Carleton, arteterapeuta presso il Massachusetts General Hospital (MGH), affiliato ad Harvard.

Perché l'arte è una buona medicina

Decenni di ricerca hanno dimostrato che nelle persone con demenza e altre malattie neurologiche progressive, la capacità di creare arte rimane molto tempo dopo che la parola e il linguaggio sono diminuiti. La ricerca ha anche dimostrato che la creazione di arte visiva può ridurre lo stress e favorire il rilassamento nelle persone ricoverate in ospedale o costrette a casa a causa di una malattia.

Carleton, che come molti terapisti dell'arte è anche un consulente autorizzato per la salute mentale, mette a disposizione una varietà di supporti, dai colori acrilici agli iPad, alle persone che si sottopongono a terapia del cancro presso MGH. Ha anche lavorato con veterani e persone con malattia di Alzheimer in altri ambienti. "Una volta che le persone si impegnano, spesso si rendono conto che si stanno divertendo e il tempo passa più velocemente", afferma.

Dice che l'arte ha anche un ruolo importante nell'aiutare le persone in momenti particolarmente difficili, incluso affrontare la fine della vita. "Lavorare con un terapista artistico qualificato può dare loro un modo per esprimersi in un ambiente sicuro per aiutarli ad arrivare alla fase successiva più in pace."

Ha visto persone infilare collane da regalare ad amici e parenti, realizzare libri e video per commemorare le loro esperienze e persino costruire scatole per contenere le loro espressioni di rabbia e frustrazione.

Perché l'arte è una buona prevenzione

Ricerche recenti suggeriscono che per evitare il declino cognitivo, svolgere attività creative può essere più efficace del semplice apprezzare le opere creative. Un rapporto del 2017 del Mayo Clinic Study of Aging ha indicato che le persone di età superiore ai 70 anni che hanno svolto progetti di artigianato avevano un rischio inferiore di sviluppare un lieve deterioramento cognitivo rispetto a coloro che leggevano libri. In uno studio tedesco del 2014, i pensionati che hanno dipinto e scolpito hanno avuto maggiori miglioramenti nel ragionamento spaziale e nella resilienza emotiva rispetto a un gruppo simile che ha frequentato corsi di apprezzamento artistico.

Cosa ne pensi? Credi nell'arte come medicina?

Trova fantastici kit di pittura con i numeri qui !

Credito articolo: https://www.health.harvard.edu/mental-health/the-healing-power-of-art

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.